Il Grimorio di Odenwald #90

LIV – DE MODICITATE LUNAE (Della modicità della luna) – Niccolò V (1447 – 1455) nato a Sarzana (attuale provincia di La Spezia) col nome di Tomaso Parentucelli, fu molto legato al vescovo di Bologna Niccolò Albergati, il quale ne favorì la carriera ecclesiastica, svolgendo insieme a questo incarichi diplomatici in Francia, Inghilterra e Germania per conto di Martino V ed Eugenio IV.

E’ stato il 207° Papa ed il suo pontificato durò 8 anni.

Dopo la sua elezione saldò i rapporti con gli Asburgo mediante il Concordato di Vienna del 1448 (e rimasto in vigore fino al 1806). Durante il suo pontificato ci furono il Giubileo del 1450, che fu un successo, e la tragica caduta di Costantinopoli del 1453 in mano agli Ottomani. Nel 1454 pubblicò la bolla Romanus Pontifex con cui benedisse la colonizzazione delle nuove terre scoperte dagli europei, incoraggiando la pratica della schiavitù sulle popolazioni pagane e nemiche di Cristo. Morì per la gotta nel 1455.

Durante il suo pontificato ha creato 11 cardinali nel corso di 4 concistori.