Pensieri della sera #4

Fu in un primo tempo che ci accorgemmo di vivere in “1984” di George Orwell. Ma eravamo grati ai nostri Grandi Fratelli per averci liberato dalle idee sbagliate forgiando un meraviglioso pensiero unico.

Poi una mattina ci svegliammo e scoprimmo di che il tempo era mutato. Eravamo dentro “Il cacciatore di androidi” di Philip K. Dick, ma i più ricchi di noi, i Grandi Fratelli, vivevano già da tempo in altri mondi più felici e ricchi.

Alla fine morimmo come poveri schiavi umani ne “Il pianeta delle scimmie” di Pierre Boulle. E fummo grati alle scimmie di averci liberato dal giogo nefasto dei Grandi Fratelli.