Tu lo dici #217

Beppe Grillo? Un buffone, in senso classico naturalmente, che ha saltato lo steccato. Chi fa satira deve restare separato dal potere. Grillo ha sbagliato. E si è trasformato in un predicatore: è una grossa perdita. Quando metteva a fuoco i costumi e i difetti degli italiani, lo faceva con tante modulazioni diverse ed era grande. Basterebbe ricordare “Te la do io l’America”. Oggi è un predicatore e ha un tono solo, è monocromo. E poi che bisogno c’è di urlare? La comicità non ne ha bisogno, è di per sé violenza.

(Paolo Rossi)

Tu lo dici #210

In Russia il comunismo è stato sconfitto, ma la libertà è in prova. Se non funzionasse, ci sarà un’inversione e una spinta verso un nuovo dispotismo. Questo costituirebbe un pericolo mortale per il resto del mondo. Perché quel dispotismo si combinerà col virus dell’imperialismo, una caratteristica della politica estera russa per secoli.

(Richard Nixon)

Tu lo dici #184

La politica di Mario Monti consisteva nel cercare di ottenere dei risultati a breve senza preoccuparsi del dopo. Ha bloccato i pagamenti che lo Stato doveva alle imprese, ha lasciato che il credito crollasse e che gli investimenti si contraessero. Il tutto condanna nel medio periodo l’economia italiana ed è il contrario di una politica da «esperto». La fama da «tecnico» che si costruito è del tutto usurpata. Si è comportato come uno di quei politicanti di basso livello il cui nome è scomparso nelle pattumiere della storia.

(Jacques Sapir)

La voce di R’lyeh: Piano di rinascita democratica 1

Collegamenti internazionali. E’ importante stabilire un collegamento stretto con la massoneria internazionale.


Partiti. I partiti da interessare al progetto sono Psi, Pri, Dc, Psdi e Pli, verificando la disponibilità dei seguenti uomini: per il Psi, Craxi, Mancini, Mariani; per il Pri, Visentini e Bandiera; per il Psdi, Orlandi e Amadei; per la Dc, Andreotti, Piccoli, Forlani, Gullotti, Bisaglia; per il Pli, Cottone e Quilleri. Occorrerà uno stanziamento di 40 miliardi per far acquisire posizioni di preponderanza agli uomini sui quali punteremo nei rispettivi partiti.


Magistratura. Per la conquista di posizioni di potere nel Consiglio superiore, possiamo contare sulla presenza organizzata di Magistratura indipendente, di orientamento moderato e che conta sul 40% dei magistrati.
Sancire la responsabilità del Guardasigilli nei confronti del Governo, per l’operato del pubblico ministero. Nella sua responsabilità nei confronti del Governo, il pubblico ministero deve assumere un ruolo distinto da quello del giudice.
Modificare la costituzione nel senso di portare il Consiglio superiore della magistratura a rispondere nei confronti del Governo.
Modificare le norme sulla concessione della libertà provvisoria, rendendole meno permissive.
Introdurre la responsabilità civile del magistrato.
Divieto di nominare sulla stampa i magistrati investiti da procedimenti giudiziari.
Reintrodurre la soluzione meritocratica nella carriera dei magistrati.

La voce di R’lyeh: Piano di rinascita democratica Intro

Se non avete mai sentito parlare del “Piano di rinascita democratica” vuol dire che non vi siete mai resi conto di vivere in Italia. Il che potrebbe anche essere un vantaggio per la propria tranquillità mentale, si sa che la consapevolezza non rende quasi mai la vita migliore. Se si guarda il sole ci si abbaglia, ma resta l’unico modo per vedere la luce vera.

Il piano in questione comprendeva tutta una serie di riforme programmatiche per modificare il funzionamento statale e sociale dell’Italia della Prima Repubblica, con lo scopo di arrivare ad una forma di autoritarismo legale, di fatto rendendo il paese maggiormente controllabile attraverso un massiccio controllo ed utilizzo dell’informazione. Si sarebbe dunque arrivati ad una sorta di oligarchia illuminata, termine che oggi si sente spesso ripetere come un mantra.

Il piano venne elaborato dalla Loggia Massonica Propaganda 2 (conosciuta come P2), fondata alla fine della Seconda Guerra Mondiale come erede della Loggia Propaganda, fondata nel 1877 e disciolta poi dal Regime Fascista. La Loggia P2 venne sciolta ufficialmente nel 1982, riconosciuta come associazione a delinquere ed il suo piano riconosciuto come eversivo.

Giusto per citare alcuni iscritti noti alla P2: Silvio Berlusconi, Roberto Calvi, Fabrizio Cicchitto, Maurizio Costanzo, Franco Di Bella, Licio Gelli, Roberto Gervaso, Pietro Longo, Vito Miceli, Carmine Pecorelli, Angelo Rizzoli, Michele Sindona, Edgardo Sogno, ecc… .

Molti dei punti del programma eversivo sono stati realizzati negli anni della Seconda Repubblica, alcuni anche negli ultimi anni della Prima. Ora la domanda sorge spontanea: se si trattava di un piano eversivo come mai si è cominciato a realizzarlo?

Non era poi così eversivo?

O dobbiamo supporre che la classe dirigente italiana della seconda repubblica, di qualsiasi partito o colore, sia essa stessa espressione di eversione?

Prossimamente avrete modo di leggere i vari punti di questo programma… a voi poi le eventuali riflessioni del caso.