Il Grimorio di Odenwald #90

LIV – DE MODICITATE LUNAE (Della modicità della luna) – Niccolò V (1447 – 1455) nato a Sarzana (attuale provincia di La Spezia) col nome di Tomaso Parentucelli, fu molto legato al vescovo di Bologna Niccolò Albergati, il quale ne favorì la carriera ecclesiastica, svolgendo insieme a questo incarichi diplomatici in Francia, Inghilterra e Germania per conto di Martino V ed Eugenio IV.

E’ stato il 207° Papa ed il suo pontificato durò 8 anni.

Dopo la sua elezione saldò i rapporti con gli Asburgo mediante il Concordato di Vienna del 1448 (e rimasto in vigore fino al 1806). Durante il suo pontificato ci furono il Giubileo del 1450, che fu un successo, e la tragica caduta di Costantinopoli del 1453 in mano agli Ottomani. Nel 1454 pubblicò la bolla Romanus Pontifex con cui benedisse la colonizzazione delle nuove terre scoperte dagli europei, incoraggiando la pratica della schiavitù sulle popolazioni pagane e nemiche di Cristo. Morì per la gotta nel 1455.

Durante il suo pontificato ha creato 11 cardinali nel corso di 4 concistori.

Il Grimorio di Odenwald #89

LIII – AMATOR CRUCIS (Amatore della croce) – Felice V (1439 – 1449) nato Chambéry in Savoia come Amedeo VIII di Savoia, prima Conte e poi Duca di Savoia. Era uomo molto vicino al Regno di Francia, al punto da far partecipare un suo contingente alla disastrosa Battaglia di Azincourt

Venne eletto antipapa in maniera quasi forzata, dal momento che non era né un religioso né si intendeva di teologia, fu una mossa voluta dai Vescovi e dai Cardinali in lotta contro Eugenio IV. Come antipapa non svolse mai una parte particolarmente attiva, restato principalmente in Savoia ed in Svizzera. Alla morte di Eugenio IV si conciliò col nuovo papa Niccolò V ed abbandono ogni velleità papale nel 1449.

Il Grimorio di Odenwald #88

LII – LUPA COELESTINA (La lupa celestina) – Eugenio IV (1431 – 1447) nato a Venezia col nome di Gabriele Condulmer, suo zio era Papa Gregorio XII il quale ne agevolò la carriere ecclesiastica. Tra il 1417 e l’anno della sua elezione fu governatore di Bologna e della Marca Anconitana.

E’ stato il 207° Papa ed il suo pontificato durò quasi 16 anni.

Eletto nel 1431 si inimicò immediatamente la potente famiglia romana dei Colonna, perdendo di fatto il controllo di Roma nel 1434, risiedendo poi tra Firenze e Bologna per i successivi dieci anni. Nel frattempo era iniziato il Concilio di Basilea promosso dal predecessore Martino V, ma Eugenio IV provò a spostare la sede dalla Svizzera all’Italia andando così a creare una frattura all’interno della Chiesa, alla quale seguirono scomuniche e contro scomuniche tra il Papa e coloro che non volevano spostarsi da Basilea. Si arrivò perfino alla proclamazione di un antipapa, Felice V, nel 1439. La frattura venne ricomposta nel 1442 e l’anno dopo Eugenio IV riuscì a rientrare anche a Roma. Fu il primo pontefice ad esprimersi contro la pratica dello schiavismo, praticata dagli Spagnoli nelle Canarie. Nel 1444 lanciò anche una Crociata contro gli Ottomani, che nel frattempo avevano cominciato una feroce politica di espansione nei Balcani; inizialmente la coalizione cristiana ottenne molti risultati, ma con la Battaglia di Varna (10 Novembre 1944) vi fu la disfatta dell’esercito crociato, nello scontro perirono anche il Re di Polonia Ladislao III e il cardinale Cesarini, e la spinta offensiva dei cristiani non ebbe seguito. Eugenio IV, morì di morte naturale nel 1447. 

Durante il suo pontificato ha creato 27 cardinali nel corso di 6 concistori.