Il Grimorio di Odenwald #84

L – CERVUS SIRENAE (Il cervo della Sirena) – Giovanni XXIII (1410 – 1415), nato a Ischia col nome di Baldassare Cossa, fu cardinale di sant’Eustachio, venendo poi spostato su Bologna e la Romagna, dove ebbe grossi problemi con la città di Forlì. 

Alla morte del suo predecessore venne eletto Papa da un conclave tenutosi a Bologna il 10 Maggio 1410. Cercò in tutti i modi di riconquistare Roma, ma gli eventi del Concilio di Costanza si mossero a suo sfavore chiedendone l’abdicazione. Vista la situazione tentò la fuga con la protezione del Duca d’Austria Federico IV d’Asburgo. L’Imperatore non approvò questa mossa e si fece consegnare Giovanni XXIII dal Duca, per poi farlo processare e deporre dal medesimo concilio. Morì alcuni anni dopo, mentre era Papa Martino V.

Il Grimorio di Odenwald #80

XLVIII – NAUTA DE PONTE NIGRO (Navigatore di Negroponte) – Gregorio XII (1406 – 1415), nato a Venezia col nome di Angelo Correr, tra le tante cose fu professore di teologia a Bologna e Patriarca di Costantinopoli. E’ stato uno dei pochi papi ad aver rinunciato al ministero petrino, l’ultimo prima di Benedetto XVI.

E’ stato il 205° Papa ed il suo pontificato durò 8 anni e mezzo.

Eletto durante lo scisma d’Occidente il suo rivale era Benedetto XIII. I cardinali elettori del papa giurarono che se l’antipapa avesse rinunciato al suo titolo allora anche il Gregorio XII l’avrebbe fatto, per pervenire così all’elezione di un nuovo papa ed al risanamento della frattura che si era aperta nel 1378. I due uomini di Chiesa aprirono dunque le trattative seppur con molti tentennamenti, questa titubanza fece si che i cardinali di entrambe le fazioni si accordassero per fare un Concilio a Pisa e deporre entrambi i contendenti, a questo concilio non presero parte né Benedetto XIII né Gregorio XII. Il 5 Giugno 1409 si arrivò dunque alla deposizione di entrambi ed alla elezione di un nuovo antipapa, Alessandro V al quale già l’anno successivo succedette Giovanni XXIII. Per anni Gregorio XII si rifugiò e combattè per rivendicare il suo ruolo. Alla fine fu l’intervento dell’imperatore Sigismondo a porre fine alla contesa nel 1415, facendo deporre Giovanni XXIII durante un il Concilio di Costanza al quale poi fece seguito la rinuncia di Gregorio XII come gesto distensivo verso gli scismatici, dopo di che si potè procedere all’elezione di un nuovo papa unitario. Restava solo Benedetto XIII intransigente sulle sue posizioni, ma completamente isolato politicamente, sarebbe stato deposto infine nel 1417.

Durante il suo pontificato ha creato 14 cardinali nel corso di 2 concistori.

Il Grimorio di Odenwald #69

XLI – NOVUS DE VIRGINE FORTI (Nuovo dalla vergine forte) – Gregorio XI (1370 – 1378), nato in Francia a Rosiers-d’Égletons  col nome di Pierre Roger de Beaufort. Divenne Cardinale all’età di 18 anni, dopo una carriera ecclesiastica davvero precoce, nella diaconia di Santa Maria Nuova. Passò alla storia come l’ultimo dei papi di Avignone, dal momento che riportò la sede papale a Roma nel 1377.

E’ stato il 201° Papa ed il suo pontificato durò poco più di 7 anni.

Era da sempre convinto che il Papa dovesse risiedere a Roma e si adoperò affinchè ciò tornasse possibile, riuscendo a promuovere una lega contro i Visconti di Milano che cercavano d’impadronirsi del Piemonte e della Romagna, concludendo poi con essi la pace nel 1375. Come Papa si mosse con vigore contre le tante eresie che stavano prendendo piede in Germania ed in Inghilterra (quelle di Sachenspiegel e di Wyclif. Pur avendo riportato la sede papale a Roma morì pochi mesi dopo, ad oggi è sepolto nella basilica di Santa Francesca Romana. Dopo la sua morte si determinò la difficile situazione politica della Chiesa che portò al famoso “scisma d’occidente” ed al conseguente Concilio di Costanza.

Durante il suo pontificato ha creato 21 cardinali nel corso di 2 concistori.