Guerra Civile Americana: Marzo 1862

Con la primavera alle porte gli eventi bellici subirono una notevole accelerazione su tutti i fronti aperti. Nel settore del Missouri e dell’Arkansas, il comandante unionista, brigadier generale Samuel Ryan Curtis, era intenzionato ad allontanare la minaccia confederata dal sudista una volta per tutte, cercando di spingere i sudisti fino ai territori più settentrionali dell’Arkansas. Vincendo la Battaglia di Pea Ridge tra il 6 e 8 Marzo 1862, appunto nell’Arkansas, riuscì ad impedire che i confederati rientrassero in Missouri. A comando delle truppe di Richmond c’era il generalmaggiore Earl Van Dorn, il quale poteva contare tra le sue truppe ben due reggimenti di cavalleria indiani al comando del Cherokee Stand Watie. Il 14 Marzo 1862 le truppe unioniste catturarono New Madrid nel Missouri.

Battaglia di Pea Ridge

Nel frattempo l’Unione aveva studiato un ambizioso piano per catturare la capitale confederata tramite una manovra anfibia sulla Virginia Peninsula. Questa operazione bellica passò alla storia come Campagna Peninsulare e cominciò con l’inconcludente Battaglia navale di Hampton Roads del 8 e 9 Marzo 1862. Contestualmente a questa manovra le truppe unioniste spingeva da nord ovest per prendere Richmond in mezzo ad una manovra a tenaglia. Per questo motivo le truppe confederate diedero il via alla Campagna della Valle (con riferimento alla Valle dello Shenandoah in Virginia) per impedire un ricongiungimento tra le truppe unioniste. La campagna militare venne condotta dal Generale confederato Thomas J. “Stonewall” Jackson e cominciò con la Battaglia di Kernstown del 23 Marzo 1862. La battaglia costrinse il comando nordisti a Washington a dover frammentare le unità sul territorio della Virginia in tre tronconi distinti comandati da tre diversi ufficiali, decisione che si rivelerà fatale per le sorti dell’operazione.

Battlagia di Kernstown

Nel settore costiero della Carolina del Nord il 14 Marzo 1862 le truppe unioniste catturarono New Bern.

Infine nel contesto della Campagna del Nuovo Messico il 26 Marzo 1862 ci fu un breve scontro nella Battaglia di Apache Canyon che vide le truppe unioniste mettere in fuga quelle confederate, senza però procedere ad un inseguimento. Due giorni dopo, il 28 Marzo 1862, giunse il grosso delle truppe sudiste e cominciò la Battaglia di Glorieta Pass. Lo scontro si stava risolvendo decisamente a favore dei confederati, ma un gruppo di volontari unionisti ebbe modo di raggiungere i depositi dei confederati distruggendo buona parte delle risorse di quest’ultimi. A questo punto ai confederati non rimase che riprendere la strada per Santa Fe.

Battaglia di Glorieta Pass