Storia: Lesotho

La terra del popolo che parla Sotho (Lesotho) abitata appunto da coloro che parlano Sotho (Basotho) è un piccolo stato indipendente che costituisce un’enclave all’interno del Sudafrica. I Basotho in realtà occuparono questi territori all’inizio del ‘800 spostandosi dalla loro terra d’origine principalmente a causa dell’espansionismo del regno degli Zulu. L’estrema compattezza etnica permise a questa piccola enclave di mantenere una sostanziale indipendenza amministrativa nei confronti del Sudafrica già in tempi coloniali, nonostante facesse parte del Dominion del Sudafrica. La colonizzazione inglese cessò dopo la Seconda Guerra Mondiale e il Lesotho divenne indipendente alla fine 1966, entrando comunque a far parte del Commonwealth.

L’indipendenza, come spesso è accaduto nella storia delle varie nazioni africane, portò con se una forte instabilità politica dovuta ai ripetuti contrasti tra la Monarchia e le forze armate. Il re del Lesotho e suo padre prima di lui subirono diversi colpi di stato, tra l’altro alternandosi al potere tra il 1990 e il 1996. Questa instabilità politica con tutta probabilità venne favorita dell’ingombrante vicino sudafricano, in tutta risposta al fatto che in Lesotho avevano sede le basi armate del ANC di Mandela.

Il Lesotho resta un paese molto sfortunato sotto diversi punti di vista. La prima statistica che balza agli occhi è quella che riguarda il contagio da HIV che coinvolge un terzo della popolazione (stiamo parlando di oltre 700.000 individui su una popolazione di poco più di 2.100.000). L’economia del paese stenta a decollare e si basa quasi esclusivamente sull’estrazione dei diamanti, mentre il terreno coltivabile rappresenta un’inezia in termini percentuali: appena il 10%. La presenza di immensi parchi naturali e di bellezze naturali tra le più apprezzate d’Africa sta portando un discreto indotto di turismo negli ultimi anni. Ma in ogni caso quasi la metà della popolazione vive con meno di 40 dollari al mese; la mortalità infantile è altissima (7,9%) e la speranza di vita media è di appena 52 anni.