Storia: Febbraio 1916

21 Febbraio 1431 – Inizia formalmente il processo a Giovanna d’Arco

21 Febbraio 1440 – Nasce la Confederazione Prussiana

21 Febbraio 1804 – Primo viaggio di una locomotiva a vapore

21 Febbraio 1848 – Marx e Engels pubblicano il Manifesto del Partito Comunista

21 Febbraio 1916 – Inizia la Battaglia di Verdun ad opera dei Tedeschi

Verdun. Ore 8:12 del mattino del 21 Febbraio 1916. L’artiglieria tedesca comincia un intenso fuoco contro le posizioni francesi e contro la città e i forti che la difendono (60 in tutto). Verdun era considerata la fortezza inespugnabile del Fronte Occidentale, difesa da una fitta rete di trincee e fortilizi; strategicamente impostata in maniera perfetta, difesa da pesanti artiglierie e dalle truppe migliori dell’esercito di Francia. O almeno così sarebbe dovuto essere. Verdun l’inespugnabile era più che altro un pensiero di riflesso legato ai primi mesi di guerra del 1914, quando la “Corsa al mare” stava per cominciare e le truppe del Kaiser pensavano ancora di riuscire a sfondare sulla Marna. Allora un assalto a Verdun era risultato impossibile da sostenere. All’inizio del 1915 la posizione era stata notevolmente rafforzata, ma poi nella seconda metà dell’anno era successo qualcosa: le difese erano state notevolmente indebolite per spostare uomini e cannoni in altri settori del fronte dove la guerra era entrata nel vivo. La Verdun del 1916 era solo apparenza. Ma era pur sempre un simbolo dell’orgoglio nazionale francese e questo avrebbe fatto di questa battaglia una delle pagine più sanguinose di tutta la storia dell’umanità. Il 21 Febbraio 1916 l’offensiva tedesca ebbe inizio e già dopo quattro giorni era stato raggiunto uno dei primi obiettivi dell’attacco: Fort Douaumont, occupato dai Tedeschi il 25 Febbraio 1916. Lo smacco di Fort Douaumont fu amplificato dal fatto che con un’azione rocambolesca erano bastati 10 soldati tedeschi a conquistarlo… 10 soldati per catturarne quasi 500 e praticamente senza sparare un colpo!

Soldati francesi avanzano sotto il fuoco dell’artiglieria nemica

Fu l’inizio vero e proprio di una tragedia che si sarebbe protratta per 10 mesi, e che sarebbe costata la vita ad almeno 300.000 soldati, considerando le perdite complessive in oltre 750.000 soldati (morti, feriti e dispersi).

Verdun 1916 – Terra di Nessuno

La continua pressione sull’Impero Ottomano nei premi mesi del 1916 ebbe il culmine soprattutto nella zona di attacco delle forze dello Zar di Russia: il Caucaso e di rimando l’Anatolia Orientale. Mentre in tutti gli altri settori i Turchi resistevano e talvolta ricacciavano gli Alleati, in quell’angolo di Asia le problematiche da affrontare erano innumerevoli. La Campagna di Trebisonda cominciata il 5 Febbraio 1916 (e terminata il 15 Aprile dello stesso anno) fu una devastante sinergia di sbarchi e manovre di terra che misero in ginocchio le difese del Sultano.

Nelle colonie il 18 Febbraio 1916 le poche truppe tedesche rimaste si arresero nel Camerun. La Germania aveva ormai perso ogni possedimento coloniale.

3 pensieri su “Storia: Febbraio 1916

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...