Volksgeist: 20 Gennaio 1892

Si gioca la prima partita di pallacanesto della storia, a Springfield (Massachusetts).

Pensieri della sera #10

È il mare che chiude le sue onde sopra la mia testa, mentre lentamente mi sento soffocare.

Questa mancanza di aria sembra così reale da sconcolgermi la mente. È vita nella morte.

Le ancore di salvezza sono i macigni che ci portano a fondo. Meglio il buio.

Storia: Giugno 1916 – parte seconda

Per distogliere i Tedeschi da Verdun anche gli Inglesi avevano preparato un piano operativo da realizzare sul fronte occidentale e più precisamente nella valle della Somme in Piccardia (estremo nord del fronte). La preparazione su vasta scala di un’offensiva di disimpegno fu estremamente macchinosa, tanto che in breve tempo i Tedeschi si resero conto che un attacco sarebbe stato sferrato proprio verso il lato nord del fronte. Nonostante questa consapevolezza il 23 Giugno 1916 essi raggiunsero la massima penetrazione nel settore di Verdun.

Soldati Tedeschi – Giugno 1916

Della Somme parleremo meglio nel prossimo articolo sul Luglio 1916.

Sul fronte italiano il 29 Giugno 1916 avvenne il primo attacco col gas al danno delle truppe italiane che, essendo totalmente impreparate ad una eventualità del genere, subirono perdite altissime (7.000 uomini nelle primissime ore dell’attacco). Le truppe austro-ungariche avanzarono nelle trincee nemiche finendo i soldati intossicati dai gas a colpi di mazze ferrate. Le truppe italiane per vendetta presero l’abitudine di fare prigionieri solo i grossi gruppi di soldati che si arrendevano, mentre i piccoli gruppetti o il singolo soldato che si arrendevano venivano uccisi sul posto.

Truppe Montane Italiane 1916